PCTO

  • INDIRIZZO GRAFICA E COMUNICAZIONE-PERCORSO ASL TRIENNALE- TECNICO ADDETTO AL CONTROLLO DI PRODOTTO


Descrizione:
Il progetto, in relazione alla realtà produttiva, come quella dell'alta Valle del Tevere fortemente indirizzata al contesto della Grafica nelle sue più svariate applicazioni
vuole dare un proprio contributo in risposta alle esigenze e a bisogni del territorio e
offrire agli studenti opportunità formative per l’acquisizione di competenze
spendibili nel mercato del lavoro.
In esso sono contemplate iniziative già in atto da
parte dell'ENIPG e MIUR, attraverso protocolli di intesa, di Alternanza Scuola/Lavoro volti a
rafforzare il raccordo tra Scuola e modo del Lavoro.
Il percorso si articola in tre fasi differenti:
FASE 1: Prima Annualità Classe Terza- Primo periodo (80 H mese di gennaio): Allo studente
è richiesto di osservare gli aspetti dell’azienda dove è inserito, in termini di
organizzazione del lavoro, suddivisione dei ruoli, analisi del prodotto e/o del servizio,
analisi delle materie/materiali in arrivo, e in partenza a fine ciclo lavorativo. Secondo
Periodo ( 80 H mese di giugno) lo studente è inserito nella stessa tipologia aziendale del
primo step e lavora in affiancamento alle figure aziendali del settore produttivo.
FASE 2: Seconda annualità Classe Quarta- Primo Periodo (80 H, mese di gennaio): E'
previsto l' affiancamento per scelta delle applicazioni software e i dispositivi hardware
per l’acquisizione e l’elaborazione di elementi comunicativi di base sulla base di una
produzione lo studente è chiamato ad interagire con le figure professionali operanti nelle
diverse fasi di realizzazione del prodotto ed a partecipare alle diverse fasi di produzione
in coerenza con la pianificazione e programmazione della commessa. Secondo Periodo
(80 H, mese di giugno):lo studente inizia ad analizzare ed utilizzare le schede commessa
su prodotti reali ed ad interagire con le figure professionali operanti nelle diverse fasi di
realizzazione del prodotto, partecipando alle diverse fasi di produzione in coerenza con la
pianificazione e programmazione della commessa
FASE 3: Terza annualità Classe V Periodo Unico
(80 H, mese di gennaio): lo studente è
chiamato ad interagire con le figure professionali operanti nelle diverse fasi di
realizzazione del prodotto, ad utilizzare la strumentazione in dotazione per il controllo di
qualità del prodotto Analizzare tempi, metodi e costi di segmenti produttivi nell’ambito di
una struttura industriale o di una impresa artigiana
MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• Impresa (IMP)
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
La valutazione è sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo
periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione didattica.
Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono predisposte delle
schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni sotto l'approvazione del
titolare dell'attività.
La valutazione del percorso tenuto conto del parere del tutor interno e delle schede del
tutor esterno sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe

  • INDIRIZZO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO. PERCORSO ASL TRIENNALE: TECNICO ADDETTO ALLO STUDIO, RILIEVO DEL TERRITORIO E DEI COMPLESSI ARCHITETTONICI CON RESTITUZIONE GRAFICA CON AUTOCAD.


Descrizione:
In riferimento a quanto richiesto dalla legge 107 della Buona Scuola, il progetto ha la
finalità di attuare una modalità di apprendimento flessibile e equivalente sotto il profilo
culturale ed educativo che colleghi sistematicamente la formazione in aula con
l'esperienza pratica. L' esperienza tende ad arricchire la formazione acquisita nei percorsi
scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro e
realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo
del lavoro e la società civile.
Inoltre altro aspetto di fondamentale importanza è quello di favorire l'orientamento dei
giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento
individuali.
Il Progetto è costruito e pensato secondo un percorso triennale che inizia dal terzo anno e
si conclude nel quinto anno; in particolare nel primo anno di attività di alternanza
l’obiettivo che ci si propone di raggiungere, è quello di avvicinare lo studente al mondo del

lavoro, acquisire una maggiore consapevolezza, sviluppando le sue capacità di
osservazione più che di applicazione di competenze lavorative che non sono ancora
presenti nella terza classe, ma saranno sviluppate nel biennio successivo.
Nel quarto anno la finalità del progetto si propone il raggiungimento di due obiettivi,
orientativo e di maggiore operatività nel settore della progettazione edilizia e rilevo del
territorio, che contraddistinguono e facilitano apprendimenti efficaci e duraturi nel
tempo. Gli studenti, affiancati da esperti del settore, saranno chiamati ad affrontare
aspetti più specifici della professione all'interno di studi tecnici del territorio, in quanto in
possesso di conoscenze e competenze più approfondite delle materie professionalizzanti.
Nel corso del quinto anno gli studenti, in prossimità della conclusione del loro curricolo
scolastico, si cimenteranno nella risoluzione di problematiche reali caratterizzanti il
mondo dell'edilizia e il contesto ambientale,analizzando l' evoluzione che caratterizza
l’intero settore, sia sul piano delle metodologie di progettazione, organizzazione e
realizzazione, sia nella scelta dei contenuti, delle tecniche di intervento e dei materiali,
sotto la supervisione dei tutor aziendali e di istituto.
MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• Professionista (PRF)
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
La valutazione è sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo
periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione
didattica.
Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono predisposte
delle schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni sotto

l'approvazione del titolare dell'attività.
La valutazione del percorso tenuto conto del parere del tutor interno e delle
schede del tutor esterno sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe.

  • INDIRIZZO CHIMICA E BIOTENOLOGIE AMBIENTALI. PERCORSO ASL (TRIENNIO 2017-2020): ALTOTEVERE BIOTECH TECNOLOGIE E BIOTECNOLOGIE PER IL RECUPERO ENERGETICO

Descrizione:
Il progetto è rivolto agli studenti delle classi terze indirizzo Chimica e biotecnologie
ambientali, che si trovano all’inizio del loro percorso di alternanza scuola lavoro.
Nel primo anno è previsto un percorso di apprendimento che colleghi la formazione
in aula con l’esperienza pratica mediante l’avvio di una collaborazione con aziende del
territorio che si occupano di fonti energetiche rinnovabili e del riciclo dei rifiuti, poiché
questi sono fra i principali ambiti di interesse del corso di studi.
In un periodo di full immersion, mediante incontri con esperti aziendali, visite alle
realtà produttive o a centri di ricerca universitari, così come mediante laboratori svolti
all’interno della struttura scolastica e di strutture universitarie, gli studenti
approfondiranno le prospettive aperte dal mondo delle energie rinnovabili, in
particolare per quanto riguarda l’energia solare, l’energia dalle biomasse ed i
biocombustibili.
Le visite aziendali e le lezioni degli esperti aiuteranno gli studenti ad acquisire una
maggiore consapevolezza sulla complessità dell’organizzazione aziendale e sullo
studio dei processi che stanno dietro alla realizzazione di qualunque genere di
prodotto.
Nei laboratori didattici verrà svolta una tipologia di lavoro progettuale di ricerca di
soluzioni, di scambio di idee e giudizi.
Nel secondo e nel terzo anno gli studenti, con il bagaglio di formazione acquisito,
parteciperanno a periodi di alternanza scuola lavoro nelle aziende coinvolte nel
progetto fin dall’inizio ed in altre della stessa tipologia.
Ogni tipo di attività sarà preceduta dalla formazione sulla sicurezza nei luoghi di
lavoro.
MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• Imprese, ente pubblico , ente privato e professionisti.
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
Le competenze vengono accertate dal tutor interno nel primo anno di attività, dal
tutor esterno durante la permanenza nella struttura ospitante. Comunque la
valutazione viene condivisa con il tutor interno che se ne fa portavoce presso il
Consiglio di classe. Gli insegnanti verificano l’eventuale ripercussione dell’esperienza
svolta in termini di motivazione, competenze trasversali e specifiche. La valutazione è
sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione
didattica. Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono
predisposte delle schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni
sotto l'approvazione del titolare dell'attività. La valutazione del percorso tenuto
conto del parere del tutor interno e delle schede del tutor esterno sarà effettuata
in sede di scrutinio finale della classe.
La valutazione del percorso tenuto conto del parere del tutor interno e delle schede del
tutor esterno sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe
La valutazione del
percorso tenuto conto del parere del tutor interno e delle schede del tutor
esterno sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe.

  • INDIRIZZO CHIMICA E BIOTENOLOGIE AMBIENTALI. PERCORSO ASL( TRIENNIO 2016-2019): CAMPI DI APPPLICAZIONE DELLE BIOTECNOLOGIE NEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE

Descrizione:
Il progetto è rivolto agli studenti dell’indirizzo Chimica e biotecnologie ambienta.
Esso prevede un percorso di apprendimento che colleghi la formazione in aula
con l’esperienza pratica mediante l’avvio di una collaborazione con aziende del
settore agroalimentare, settore portante dell’economia del nostro territorio (Alta
Valle del Tevere). Il progetto si articolerà in una pluralità di interventi, lezioni,
visite, laboratori, finalizzati sia all’acquisizione della consapevolezza della
complessità della realtà aziendale sia all’acquisizione di competenze spendibili nel
mondo del lavoro. Le lezioni di esperti provenienti dalle aziende del settore
agroalimentare prepareranno gli studenti alla comprensione dell’organizzazione
aziendale verso lo studio dei processi, per iniziare un percorso di presa di
coscienza di tutto ciò che sta dietro ad un prodotto. Nelle visite aziendali gli
studenti approfondiranno inoltre il ruolo dell’ambito Controllo qualità e
dell’ambito Ambiente e sicurezza all’interno dell’azienda agroalimentare,
particolarmente vicini alla loro formazione. Nei laboratori didattici si prediligerà
una tipologia di lavoro progettuale di ricerca di soluzioni, di scambio di idee e
giudizi, su come e quali tecniche analitiche utilizzare nel controllo qualità di
prodotti agroalimentari, per riprodurre il setting tipico dell’Industria innovativa.
Nel secondo e nel terzo anno gli studenti, con il bagaglio di formazione acquisito,
parteciperanno a periodi di alternanza scuola lavoro nelle aziende coinvolte nel
progetto fin dall’inizio ed in altre della stessa tipologia.
Ogni tipo di attività sarà preceduta dalla formazione sulla sicurezza nei luoghi di
lavoro.
MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• Imprese, enti prvati e pubblici
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
Le competenze vengono accertate dal tutor interno nel primo anno di attività, dal
tutor esterno durante la permanenza nella struttura ospitante. Comunque la
valutazione viene condivisa con il tutor interno che se ne fa portavoce presso il
Consiglio di classe. Gli insegnanti verificano l’eventuale ripercussione dell’esperienza
svolta in termini di motivazione, competenze trasversali e specifiche. La valutazione è
sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione
didattica. Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono
predisposte delle schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni
sotto l'approvazione del titolare dell'attività. La valutazione del percorso tenuto
conto del parere del tutor interno e delle schede del tutor esterno sarà effettuata
in sede di scrutinio finale della classe

  • INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING: PERCORSO ASL (TRIENNALE)

Descrizione:
Il progetto è rivolto agli studenti dell’indirizzo Amministrazione Finanze e
Marketing. Esso prevede un percorso di apprendimento che colleghi la formazione
in aula con l’esperienza pratica mediante l’avvio di una collaborazione con aziende
del settore del nostro territorio (Alta Valle del Tevere). Il progetto si articola in una
pluralità di interventi, lezioni, visite, simulazioni, finalizzati sia all’acquisizione della
consapevolezza della complessità della realtà aziendale sia all’acquisizione di
competenze spendibili nel mondo del lavoro.
Le finalità del percorso sono le seguenti:
a) attuare modalità di apprendimento flessibili e equivalenti sotto il profilo culturale ed
educativo che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l'esperienza pratica
b) arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di
competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
c) favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli
stili di apprendimento individuali;
d) realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile
e) correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.
Gli obiettivi sono:

  1. Entrare in una realtà aziendale e rendersi conto della sua complessità mediante
    l’osservazione delle dinamiche organizzative e dei rapporti tra i soggetti all’interno
    dell’impresa.
  2. Sviluppare l’abitudine ad ascoltare attivamente, facendo piena attenzione a quello che gli
    altri stanno dicendo.
  3. Migliorare la propria capacità di parlare per comunicare in modo efficace.
  4. Crescere nella adattabilità, cioè nel saper coordinare le proprie azioni a quelle delle
    persone con cui si lavora.
  5. Sviluppare capacità di analisi per saper analizzare le varie problematiche e operazioni
    aziendali.
  6. Saper selezionare gli strumenti necessari per lo svolgimento di un compito assegnato.
  7. Sviluppare il proprio senso critico, usando la logica e il ragionamento per affrontare un
    problema.


MODALITÀ
• PCTO presso Str. Ospitante e IFS
SOGGETTI COINVOLTI
• Impresa, Professionisti, enti Pubblici e Privati
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
Le competenze vengono accertate dal tutor interno nel primo anno di attività, dal
tutor esterno durante la permanenza nella struttura ospitante. Comunque la
valutazione viene condivisa con il tutor interno che se ne fa portavoce presso il
Consiglio di classe. Gli insegnanti verificano l’eventuale ripercussione dell’esperienza
svolta in termini di motivazione, competenze trasversali e specifiche. La valutazione è
sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione
didattica. Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono
predisposte delle schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni

sotto l'approvazione del titolare dell'attività. La valutazione del percorso tenuto
conto del parere del tutor interno e delle schede del tutor esterno sarà effettuata
in sede di scrutinio finale della classe.

  • INDIRIZZO INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI. PERCORSO ASL (TRIENNALE)

Descrizione:
Il progetto è rivolto agli studenti dell’indirizzo Informatica. Esso prevede un
percorso di apprendimento che colleghi la formazione in aula con l’esperienza
pratica mediante l’avvio di una collaborazione con aziende del settore del nostro
territorio (Alta Valle del Tevere). Il progetto si articola in una pluralità di interventi,
lezioni, visite, simulazioni, finalizzati sia all’acquisizione della consapevolezza della
complessità della realtà aziendale sia all’acquisizione di competenze spendibili nel
mondo del lavoro.
Le finalità del percorso sono le seguenti:
a) attuare modalità di apprendimento flessibili e equivalenti sotto il profilo culturale ed
educativo che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l'esperienza pratica
b) arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di
competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
c) favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli
stili di apprendimento individuali;
d) realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del
lavoro e la società civile
e) correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.
Gli obiettivi sono:

  • Entrare in una realtà aziendale e rendersi conto della sua complessità mediante
    l’osservazione delle dinamiche organizzative e dei rapporti tra i soggetti all’interno
    dell’impresa.
  • Sviluppare l’abitudine ad ascoltare attivamente, facendo piena attenzione a quello che gli altri stanno dicendo.
  • Migliorare la propria capacità di parlare per comunicare in modo efficace.
  • Crescere nella adattabilità, cioè nel saper coordinare le proprie azioni a quelle delle
    persone con cui si lavora.
  • Sviluppare capacità di analisi per saper analizzare le varie problematiche e operazioni
    aziendali.
  • Saper selezionare gli strumenti necessari per lo svolgimento di un compito assegnato.
  • Sviluppare il proprio senso critico, usando la logica e il ragionamento per affrontare un
    problema.

MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• Imprese, enti privati e pubblici
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
La valutazione è sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo
periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione
didattica.
Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono predisposte
delle schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni sotto
l'approvazione del titolare dell'attività.
La valutazione del percorso tenuto conto del parere del tutor interno e delle
schede del tutor esterno sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe

  • INDIRIZZO MECCANICA E MECCATRONICA. PERCORSO DI ASL (TRIENNALE)

Descrizione:
Il settore meccanica-meccatronica è da sempre impegnato nell'alternanza scuola lavoro, che risulta particolarmente premiante in termini di collegamento tra la scuola e le aziende del territorio e le ricadute in termini occupazionali, che permettono spesso di creare quelle relazioni che poi spesso si concretizzano in una successiva assunzione (nei periodi estivi, in orario pomeridiano e/o al termine del corso di studi). L'esperienza di tirocinio in azienda è stata estesa anche al terzo anno, con positivi risultati, tanto che per alcuni allievi sono prorogati di una o due settimane. La proposta del dipartimento, scaturita da attenta analisi, si concretizza come segue: 2 periodi di 2 settimane ciascuno (per complessive 160 ore) al terzo anno, 2 periodi di 2 settimane ciascuno (per complessive 160 ore) al quarto anno, 1 periodo di 2 settimane (per complessive 80 ore) al quinto anno, per un totale di 400 ore. Tale articolazione è motivata dalla considerazione che al quinto anno gli allievi abbiano maggior necessità di applicarsi nello studio tradizionale in previsione dell'esame di stato. I periodi sono individuati in relazione alle peculiarità del settore (le aziende hanno, nel corso dell'anno carichi di lavoro diversi e quindi diverse possibilità di ospitare gli allievi).
Al termine del percorso agli studenti è richiesta l'acquisizione di conoscenze e competenze così articolate :
3° anno:
- analisi organizzazione dell'azienda e del flusso di lavoro
- osservazione della gestione del magazzino (generalità)
- Relazioni con Clienti/Fornitori
- Semplici lavorazioni alle macchine utensili
- Controllo Qualità (metrologia)
- Metrologia
4° anno:
- analisi organizzazione dei reparti produttivi
- Flusso di lavoro per reparti e per linee di prodotto
- Controllo Qualità
- Lavorazioni alle macchine utensili
- CAD
- CNC
- Lavorazioni speciali (elettroerosione, waterjet, sinterizzazione, sadatura e taglio laser)
- Manutenzione
5° anno:
- Struttura amministrativa di una azienda (Snc, SpA, Sas, Srl...) ed implicazioni
- Rapporti con il cliente e gestione della commessa
- Disegno e progettazione di particolari
- Sviluppo di attrezzature
- CAD/CAM
- analisi controllo qualità
MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• Impresa (IMP)
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
La valutazione è sia afferente alle singole discipline di indirizzo, che di ogni singolo
periodo di ASL.
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione
didattica.
Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono predisposte
delle schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni sotto
l'approvazione del titolare dell'attività.
La valutazione del percorso tenuto conto del parere del tutor interno e delle
schede del tutor esterno sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe

  • SICUREZZA E PREVENZIONE SUL LAVORO

Descrizione:
I percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro prevedono obbligatoriamente la formazione sul
tema
sicurezza sul lavoro, destinata agli alunni delle classi coinvolti in progetti di
alternanza scuola lavoro , in quanto equiparati ai lavoratori, in conformità all’articolo 37
D.lgs 81/2008 e S.M.I. e accordo stato regioni 21/10/2011, pertanto l 'istituto organizza dei
percorsi per tutti gli indirizzi secondo la seguente modalità:
1)
formazione generale 4 ore in modalità e-learning tramite Anfos -l’Associazione
nazionale formatori della sicurezza su lavoro-
Soggetto formatore ai sensi degli artt.32
comma 4 e 98 comma 2 del D.lgs 81/08 e s.m.i
2)
formazione specifica, tenuti da un esperto esterno con diversa durata a seconda della
tipologia di rischio:
· 4 ore per RISCHIO BASSO per gli indirizzi AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING e
INFORMATICA
· 12 ore per il RISCHIO ALTO per gli indirizzi: CHIMICA E BIOTECNOLOGIE, GRAFICA E
COMUNICAZIONE; MECCANICA, ELETTRONICA, COSTRUZIONE AMBIENTE E TERRITORIO.
MODALITÀ
• PCTO presso Str. Ospitante e IFS
SOGGETTI COINVOLTI
• Professionista (PRF)
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
• Al termine del corso ogni studente affronterà un test di verifica dell’apprendimento
• A ciascuno studente sarà rilasciato un attestato di validità quinquennale
Per tutti gli studenti l’attività di formazione varrà come ore di alternanza scuola
lavoro, come previsto dalla normativa vigente.

  • INDIRIZZO ELETTRONICO ED ELETTROTECNICO- PERCORSO ASL TRIENNALE- TECNICO ADDETTO AL CONTROLLO DI PRODOTTO

Descrizione:
Il seguente percorso di alternanza scuola lavoro si pone le seguenti finalità:
1. Rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro
Offrire agli studenti opportunità formative per l’acquisizione di competenze poi
spendibili nel mercato del lavoro
2. Collaborazione con le diverse ditte interessate per formazione di figure competenti in
elettronica ed automazione
3. Rafforzare la realtà produttiva del territorio nel contesto elettronico, elettrotecnico, ed
automazione che già allo stato attuale presenta numerose attività
OBIETTIVI E FINALITA’ IN COERENZA CON I BISOGNI FORMATIVI DEL TERRITORIO
Classe III
Durante il primo anno di attività di ASL l’obiettivo che ci si propone di raggiungere è quello
di avvicinare lo studente al mondo del lavoro sviluppando le sue capacità e competenze
lavorative, anche se ancora relativamente presenti negli allievi della Classe III, ma che
saranno certamente sviluppate nei successivi anni.
I progetti da effettuare durante questo anno scolastico considerando, sia le richieste da
parte delle aziende del territorio sia la realtà in questi ambiti, si propongono di sviluppare
in ambito territoriale dell’Alta Valle del Tevere le sinergie con le Aziende e creare figure
professionali aventi competenze poi spendibili nel mercato del lavoro.

Classe IV e Classe V
Durante questi due anni gli obiettivi sono quelli di far conoscere in maniera più
approfondita sia le stesse Aziende di settore presenti nel territorio sia le varie figure
professionali esistenti, andando a sviluppare in maniera molto più mirata le capacità e le
competenze lavorative. Gli allievi, in base alle loro conoscenze ed attitudini, dovranno
svolgere compiti e mansioni in Azienda, in accordo con le figure scolastiche, per
sviluppare le loro conoscenze e capacità.
DESTINATARI
I destinatari dei progetti sono tutti i ragazzi delle classe dell’indirizzo Elettronica. Tutti gli
allievi saranno coinvolti; ogni allievo sarà destinato in Azienda dove svolgerà precisi
compiti e mansioni in accordo tra il tutor aziendale e scuola, per periodo di tempo
prestabilito.
ATTIVITA’
Le attività inerenti i vari progetti ASL si differenziano sia per ambito che per tipologia.
Attività della scuola:
Organizzativo, Gestionale, Controllo, Rendicontazione, Istruttivo, Formativo (con
apprendimento formale informale e valutativo)
Attività della Azienda:
Organizzativo, Gestionale, Controllo, Formativo, con moduli specifici da sviluppare
all'interno di ogni Azienda, (con apprendimento formale informale e valutativo)
RISULTATI E IMPATTO ATTESI
I risultati sono diversificati in base all'ambito a cui ci si riferisca
Ambito scolastico

  • Migliorare la spendibilità delle competenze degli allievi in ambito lavorativo
  • Miglioramento e crescita in ambito professionale
  • Migliorare le capacità di orientamento degli allievi
  • Miglioramento del lavoro delle diverse figure coinvolte per le attività progettuali
  • Miglioramento della condivisione di obiettivi da parte di discipline non professionalizzanti

Ambito Aziendale
• Garantire alle Aziende di settore elettronico ed automazione la formazione di figure
adeguate ai bisogni professionali
• Integrazione con il mondo scolastico
• Avvicinamento nell'utilizzo di linguaggi tecnici
• Crescita di figure professionali aventi capacità utili alla realizzazione delle attività
Impatto Territoriale
I vari progetti sviluppano:
• Aumento di motivazione da parte degli allievi nella scelta dei percorsi formativi
• Apertura e condivisione a livello territoriale di obiettivi comuni
Rispondere alle offerte di lavoro con personale qualificato del territorio.
Le attività inerenti i vari progetti ASL si differenziano sia per ambito che per tipologia.
Attività della scuola:
Organizzativo, Gestionale, Controllo, Rendicontazione, Istruttivo, Formativo (con
apprendimento formale informale e valutativo)
Attività della Azienda:
Organizzativo, Gestionale, Controllo, Formativo, con moduli specifici da sviluppare
all’interno di ogni Azienda, (con apprendimento formale informale e valutativo)
L'attività progettuale, oltre che svolta all'interno del percorso didattico scolastico e
facente riferimento alla programmazione di ciascun docente, verrà svolta attraverso
lezioni che possono avvenire sia all'interno dell'Istituto, sia in ambiti diversi (vedi
sopra apprendimento formale e informale). Le lezioni saranno completamente
inserite nell'orario annuale dei piani di studio.

L'attività di progettuale rivolta all'apprendimento non Formale avverrà in parte
durante l'orario annuale dei piani di studio con sospensione delle altre attività
didattiche (discipline comuni), ed in parte nei periodi di sospensione delle attività
didattiche (periodo estivo).
In particolare si prevede per quest'ultima attività la seguente articolazione:
Prima annualità: CLASSE III
Periodo unico: tre settimane alla fine del corso
Formazione specifica su: impianti elettrici sia progettuale che realizzativa con
utilizzo strumenti per il disegno e la progettazione (Programmi specifici
AutoCad, DiaLux, ecc.) in azienda o in cantiere.

Conoscenza di tutte le apparecchiature e strumentazioni in uso in un impianto
elettrico.

Formazione specifica su: macchine, istruzioni di sicurezza, dispositivi,
funzionamento, realizzazione della forma, analisi

Conoscenza e rispetto della Normativa di settore.
Seconda annualità: CLASSE IV
Periodo unico: tre settimane alla fine del corso
Formazione specifica in azienda su macchine a controllo numerico presenti in
azienda, la sicurezza nelle macchine, analisi del prodotto.

Terza annualità: CLASSE V
Periodo unico: una settimana a fine gennaio
Formazione specifica in azienda su: macchine a controllo numerico presenti in
azienda, PLC, microprocessori, istruzioni di sicurezza. Analizzare tempi,
metodi e costi di segmenti produttivi nell’ambito di una struttura industriale o
di una impresa artigiana.
MODALITÀ
• PCTO presso Struttura Ospitante
SOGGETTI COINVOLTI
• IMPRESE; PROFESSIONISTI; ENTI PUBBLICI E PRIVATI
DURATA PROGETTO
Triennale
MODALITÀ DI VALUTAZIONE PREVISTA
Per la valutazione delle competenze acquisite e rispendibili in ambito scolastico si
rimanda alle singole griglie disciplinari prodotte in sede di programmazione didattica.
Per la valutazione delle competenze acquisite in ambito di ASL si sono predisposte delle
schede di valutazione che saranno compilate dai tutor esterni sotto l'approvazione del
titolare dell'attività. La valutazione del percorso, tenuto conto del parere del tutor interno
e delle schede del tutor esterno, sarà effettuata in sede di scrutinio finale della classe di
riferimento in sede di voto di condotta e nell'attribuzione dei punti di credito.
La valutazione del progetto si ritiene che debba essere fatta dopo le indicazioni del
consiglio di classe dalla commissione d'esame della classe V ed in ultima analisi dai
risultati di collocamento nei tre anni successivi all'ottenimento del diploma nonché dal
Comitato nazionale per il monitoraggio e la valutazione dell’alternanza scuola lavoro.